News

Business Model, Ecosistema dello Start Up, Sharing Economy, Social Innovation digitale

Lo scorso week end si è tenuto il workshop “Business Model, Ecosistema dello Start Up, Sharing Economy, Social Innovation digitale”.
Il workshop, suddiviso in 3 giornate, ha toccato vari aspetti della social innovation e dell’economia collaborativa.

Venerdì il workshop PROGETTARE L’ECONOMIA COLLABORATIVA, tenuto da Simone Cicero di OUISHARE , ha analizzato gli aspetti della sharing economy intesa come social business sostenibile.

Cicero ha analizzato I principali casi di servizi collaborativi digitali, alcuni casi di progettazione sociale innovativa, le principali difficoltà (scalabilità, massa critica, capitalizzazione), i principi di co-progettazione e co-design tipici della Social Innovation ha spiegato come  impostare un piano operativo di community fundraising.

Attraverso la conoscenza delle principali dimensioni di un modello di business: (Who, What, How, Value), della business model innovation map, Marco Crescenzi durante il workshop sul BUSINESS MODEL NAVIGATOR ha spiegato quali saranno i modelli e le forme di sostenibilità future per lo startup sociale e ha analizzato le cause più comuni di fallimento di una startup. I corsisti hanno quindi appreso quale modello di business può essere più adatto per la propria idea di impresa sociale.

L’Ecosistema dello Startup, il tema del workshop tenuto da Stelio Verzera di Coccon Projects.
Verzera ha trattato dei primi passi utili per la creazione di una stat up.
Innanzitutto conoscere i principi del Lean Startup per iniziare un progetto col minimo di risorse utili, poi saper valutare la migliore strategia di finanziamento per garantire la prima sostenibilità al progetto, capire il funzionamento degli incubatori per lo startup e infine comprendere le nuove forme societarie della social innovation.

Durante il workshop sul COMMUNITY BUILDING. Le nuove forme di coesione sociale, gli strumenti della cittadinanza digitale, Chiara Bongiovanni di FORUM PA ha spiegato come creare una community intorno ad un progetto di cambiamento sociale.
I passi necessari per creare una community intorno ad un progetto, come elaborare un piano strategico e operativo di community building Come stimolare il coinvolgimento civico e le potenzialità di sviluppo ‘digitale’ locale.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile, per raccogliere dati di utilizzo del sito e per effettuare attività di marketing. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi

SCARICA IL PROGRAMMA E
RICHIEDI IL COLLOQUIO
x